Crazy Ghosts protagonista della tappa del Candido Camp!

Ci siamo! È tutto pronto per l’inizio di questa avventura a Pontecagnano Faiano – Battipaglia dove il Candido Junior Camp OSO vivrà la quinta tappa del progetto targato OSO Ogni Sport Oltre. Un investimento sul futuro, il quinto in dodici mesi, la seconda volta nel Sud Italia. Dopo la tappa natalizia di Reggio Calabria, infatti, sarà il turno di Pontecagnano Faiano – Battipaglia, in provincia di Salerno, dal 25 al 28 giugno 2019. Un successo, quello del “Candido”, che nel 2018 ha toccato anche Firenze, Livigno e Porto Torres, per tornare in campo in questi giorni e nei mesi scorsi con una macchina organizzativa ormai rodata, rafforzata dall’esperienza e dalla consapevolezza che la pallacanestro paralimpica trovi sul territorio italiano terreno fertile e passione. Nell’ultimo anno, già 60 piccoli atleti hanno potuto imparare a giocare a basket in carrozzina nelle tappe del 2018/2019, senza contare che le persone coinvolte, tra staff e volontari, hanno superato, esclusa la tappa che sta per iniziare, le 200 unità. Nell’anno del decennale dalla morte di Candido Cannavò, lo slancio emotivo di questa estate 2019 è, se possibile, ancora più grande e l’obiettivo è quello di non fermarsi mai e continuare a sognare sempre di più.

Una vacanza di basket in carrozzina interamente gratuita quella proposta dal Candido Junior Camp | OSO che potrà contare sull’operatività della squadra campana della ASD Disabili Crazy Ghosts, braccio operativo sul territorio per questa tappa, e sul patrocinio morale del Comune di Pontecagnano Faiano. Iscritti al camp di Pontecagnano Faiano – Battipaglia ben 17 atleti, ad un passo dall’en-plein: un invito esteso anche ai volontari che hanno risposto presente, dando la propria disponibilità con 10 iscrizioni, tra full time e part time, tutti con la voglia di crescere a livello personale. A loro, si aggiungono due infermieri e uno staff tecnico composto da Carlo Di Giusto, direttore tecnico delle nazionali italiane e coach della rappresentativa maschile seniores, e da ben tre assistenti: Vincenzo Spinelli, Andrea Calò e Giacomo Belfiore. Il camp è aperto a ragazzi con disabilità motoria dagli 8 ai 22 anni i quali avranno l’opportunità di affrontare due allenamenti al giorno sotto le direttive di tecnici federali con la partecipazione di due testimonial azzurre al Palazzetto Sant’Antonio di Via Padre Carmelo Gentile: Giulia Saba ed Elisabetta Bisegna. I ragazzi, che alloggeranno al Myo Hotel Sabbiadoro, località Lago - Litoranea Salerno, avranno la possibilità di imparare a giocare a basket in carrozzina, senza dimenticare però i fini sociali che rappresentano il fulcro dell’attività del Candido Junior Camp | OSO: il miglioramento della propria autonomia e, naturalmente, l’amicizia.

VINCENZO SPINELLI (Presidente della Crazy Ghosts)- “Credo che il Candido Junior Camp | OSO sia un’occasione più unica che rara per dare l’opportunità a bambini e ragazzi del territorio di avvicinarsi alla pallacanestro e credo che questo sia anche per noi dirigenti uno strumento che ci aiuterà a far partire l’esperienza di una squadra di minibasket targata Crazy Ghosts. Quindi, useremo l’evento del “Candido” per accendere i riflettori su questo progetto al quale teniamo moltissimo e dobbiamo ringraziare assolutamente Antonio Bernardo della APD INCROCIO che ci ospiterà al Palazzetto Sant’Antonio di Pontecagnano Faiano”.

e-max.it: your social media marketing partner